è stato aggiunto con successo al carrello.

Profumato, aromatizzato ma soprattutto di colori diversi. Cari tea lover, oggi vogliamo parlarvi di uno degli aspetti più belli e intriganti che caratterizzano la nostra amata bevanda: le sue moltissime nuance che, associate alle fragranze più originali, rendono ogni degustazione un momento unico e speciale.

I colori del tè sono molti e tra i più conosciuti troviamo il tè verde, giallo, bianco, verde-azzurro e rosso cinese, che corrisponde al nostro tè nero. Quello che non tutti sanno è che le diverse tonalità cromatiche non sono dovute a differenti tipi di piante, ma dipendono dal processo di lavorazione delle foglie di un unico arbusto.

Siete curiosi? Scopriamo insieme quale misteriosa tecnica di trasformazione si cela dietro la tinta della nostra bevanda preferita.

Una sola pianta, tante varietà cromatiche

  • Tè verde: conosciuto e apprezzato in tutto il mondo, è perfetto per una pausa di puro relax. Si tratta di un tè non fermentato le cui foglie sono trattate con calore durate la trasformazione così da impedirne l’ossidazione. La tecnica varia a seconda del tipo di tradizione, in Cina abbiamo la tostatura, che consiste nell’essiccazione a secco, mentre in Giappone la vaporizzazione a umido. In questa categoria rientra anche il prezioso tè matcha, frutto della lavorazione della migliore selezione della varietà Gykuro e perfetto sia per essere bevuto sia per preparare ricette sfiziose.
  • Tè giallo: è una delle varianti cromatiche più originali e meno diffuse, soprattutto in Occidente, per questo il suo costo è molto elevato. Si tratta di una particolare selezione di tè verde che cresce solo in alcune zone della Cina, ottenuto tramite un processo di lavorazione davvero unico nel suo genere. Le foglie devono essere raccolte molto velocemente e coperte con un tessuto umido per rallentarne l’ossidazione per poi essere nuovamente essiccate così da diventare gialle.
  • Tè bianco: raffinato, elegante e adatto per essere degustato in occasioni speciali. Il tè bianco proviene da una zona particolare della Cina, la provincia di Fujian. Per realizzarlo viene utilizzata soltanto la parte superiore delle foglie e la lavorazione avviene in due fasi, appassimento ed essicazione. Preparare il tè bianco richiede una tecnica sopraffina, per questo ogni fase è seguita con scrupolosa cura da veri esperti nella coltivazione di questa tipologia di piante.
  • Te verde azzurro: noto anche come L’Oolong (si pronuncia “Ulong”), chiamato anche “tè blu”, è un tè parzialmente ossidato. Il livello di ossidazione del tè blu è compreso tra quello a zero ossidazione del tè verde e l’ossidazione completa di quello nero. Questi tipologie di tè vengono appassiti molto leggermente al sole ed il processo di ossidazione è lento e leggero. Ideale per mantenersi in forma, può essere degustato in qualsiasi momento della giornata.
  • Tè nero: noto anche come tè rosso cinese deve il suo colore intenso e scuro al processo di lavorazione delle foglie che, dopo essere state raccolte e fatte appassire per eliminarne l’umidità, sono sottoposte a rollatura. Le stesse vengono infine lasciate a contatto con l’aria subendo un processo di ossidazione che dà al tè nero il suo aroma caratteristico. Perfetto per quando abbiamo bisogno di mantenere alta la concentrazione.

 

Ora che sappiamo proprio tutto sul perché la nostra amata bevanda ha così tanti colori, non ci resta che scegliere la tonalità e l’aroma che più ci piace e rigenerarci con una tazza di tè caldo.

Commenta

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti per assicurarti la migliore esperienza di navigazione e per inviarti messaggi pubblicitari personalizzati. Per informazioni dettagliate sulla tipologia ed impiego dei cookie in questo sito web ed eventualmente negare il consenso alla loro installazione, ti invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi