è stato aggiunto con successo al carrello.

Proveniente dall’India, dove è utilizzata da cinquemila anni, è ritenuta rinvigorente, antistress, fonte di vitamine e minerali, ricca di antiossidanti e aminoacidi.

Da una recente ricerca risulta destinata a diventare uno dei superfood più apprezzati.

Genova, 16 aprile 2018 – Arrivata da poco in Italia, proveniente dall’India dove è utilizzata da 5000 anni per i suoi innumerevoli benefici, Moringa promette di diventare uno dei superfood più apprezzati. L’erba indiana fonte di vitamine e minerali, ritenuta rinvigorente, antistress e tonica, pur non contenendo caffeina, possiede proprietà nutrizionali straordinarie: 1 grammo di moringa contiene più potassio rispetto alla banana, più vitamina A della carota, più calcio del latte vaccino e più proteine rispetto allo yogurt. È formidabile anche per quanto riguarda la vitamina C, maggiore di quanta ne vanti l’arancia. Senza contare il ferro e gli aminoacidi, di cui è ricca.

I benefici si sentono e si vedono, le vitamine A, C ed E contenute in questa pianta, assieme allo zolfo e al rame, aiutano a rendere la pelle più elastica, mentre gli antiossidanti concorrono a prevenire gli effetti dei radicali liberi sull’organismo. Anche la forza muscolare ne giova, oltre al calcio, la moringa contiene magnesio, manganese, potassio, boro e vitamina D, nutrimenti per ossa, denti e legamenti. Inoltre, i suoi phito-nutrienti favoriscono il rinnovamento cellulare e ha una funzione detox sull’organismo.

Le sue foglie essiccate possono essere consumate quotidianamente in infusione o aggiunte in molte preparazioni come zuppe, frullati, lievitati e insalate.

Everton, punto di riferimento per il mercato di tè, tisane, infusi, è la prima azienda del settore che sta studiando come impiegare nel mercato italiano la moringa e per valutare le reazioni che sta generando nel panorama nazionale ha utilizzato la piattaforma di analisi Talkwalker, ottenendo così una fotografia sul gradimento che questa pianta sta riscuotendo. La ricerca, compiuta sull’ultimo trimestre, mostra alcuni dati interessanti.

Sono state 595 le mention, in prevalenza su Twitter e Instagram, con rispettivamente il 28,3% e il 28,1% di contenuti relativi a questa pianta, e il 94,4% degli utenti ne parla in termini positivi. Chi ne scrive in rete lo fa nel 27,9% dei casi con riferimento alla bellezza e nel 25% al benessere, seguiti dalla motivazione salute con il 22,4%. Interessante il dato che l’11,2% di utenti ne parla in contesti legati alla cucina e che l’8,8% lo fa discutendo di alimentazione. Un trend sicuramente destinato a incrementare.

La moringa è oggetto di dibattito principalmente fra le donne, il pubblico attivo su questo argomento è femminile per il 63,5%. Tra gli hashtag più utilizzati in rete (oltre, ovviamente, alla parola moringa in sé) ricorre il termine superfood, che ben ne sintetizza le caratteristiche, generando curiosità anche nel mondo vegan e bio.

Everton è già all’opera per la realizzazione di una nuova linea di prodotti che avrà come protagonista la moringa in sfiziosi abbinamenti con altri ingredienti naturali, disponibile a partire dal prossimo autunno, confermandosi cosìall’avanguardia nel settore eabile nell’anticipare il mercato.

 

 

Commenta

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti per assicurarti la migliore esperienza di navigazione e per inviarti messaggi pubblicitari personalizzati. Per informazioni dettagliate sulla tipologia ed impiego dei cookie in questo sito web ed eventualmente negare il consenso alla loro installazione, ti invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi