è stato aggiunto con successo al carrello.

Chiuso tra due fette di pane, solitamente con prosciutto e formaggio. Questo è da sempre per noi italiani il toast, gustoso e croccante. Dalla California nasce un nuovo trend! Si chiama Open Toast ed è una fetta di pane in casetta, sormontata di topping. Fin qui somiglia molto alla nostra bruschetta, ma la particolarità è che l’Open Toast è aperto, coloratissimo e ricco di ingredienti salutari. Pronti a scoprire come prepararlo? Ecco la ricetta di Fancy Toast, la catena di fast milanese che dalla West Coast degli Stati Uniti ha importato l’idea in Italia. Mettiamoci all’opera!

Open Toast: come prepararlo direttamente a casa vostra

Un toast californiano a casa vostra? Con i nostri suggerimenti crearlo sarà un gioco da ragazzi. Vi basterà tenere alla mente alcuni accorgimenti tecnici e… liberare tutta la vostra fantasia.

  • La fettona di pane deve essere bella alta, quella di Fancy Toast raggiunge i 2,54 cm, tostata alla perfezione. Il pane migliore per realizzare un Open Toast è quello ai cereali, fatto con lievito madre e poco sale. Dopo averlo messo nella tostiera deve essere croccante all’esterno, ancora meglio se quasi bruciacchiato, ma morbidissimo dentro. Se sentirete un bel crock avrete raggiunto l’obiettivo.
  • Ogni Open Toast che si rispetti possiede la sua crema, detta anche mash, che letteralmente significa “ridurre in poltiglia”. Gli ingredienti qui protagonisti sono frutta e verdura nelle versioni salate, oppure a base di latte nelle versioni dolci. Direttamente dalla sac à poche, distribuite la crema soffice e spumosa a zig-zag sulla fettona di pane calda e fragrante. Sarà un perfetto contrasto di consistenze.
  • Sopra la crema ci vanno tutti i tuoi ingredienti preferiti. In questo caso, l’unica regola è che non ci sono regole. Carne, pesce, frutta, verdura o dolcezze di ogni tipo… basta che il vostro Open Toast sia divertente, fantasioso e coloratissimo.
  • A coronare il tutto, lei, l’immancabile salsa. Sugli Open Toast non si discute, ci va e basta, proprio come nella vera ricetta USA. Disposta a zig-zag, è davvero la ciliegina sulla torta, pronta a portare un tocco di freschezza e acidità. Dressing di senape, salsa al passion fruit, salsa allo yogurt o salsa al miele: anche qui non ci sono limiti.

 

Insomma, senza questi 4 ingredienti base non potrete dire di aver realizzato un Open Toast.

Tra le ricette più trendy del momento è il Pinky Toast con humus alla barbabietola, avocado a cubetti, ravanelli, frutta secca, germogli e fiori eduli e servito con creme fraiche al prezzemolo. Buonissimo anche il Mangambero Toast con mango a cubetti, tartare di gamberi, spuma di formaggio fresco al curry, germogli di barbabietola, sesamo nero e menta, servito con maionese agli agrumi. Lasciatevi ispirare da queste ricette e create il vostro Open Toast personalizzato!

 

State per preparare una versione di Open Toast dolce? Gustatelo con una tazza dei nostri tè, perfetta per una merenda strepitosa o un tea party davvero originale. Scopri tutti i blend sul nostro sito!

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti per assicurarti la migliore esperienza di navigazione e per inviarti messaggi pubblicitari personalizzati. Per informazioni dettagliate sulla tipologia ed impiego dei cookie in questo sito web ed eventualmente negare il consenso alla loro installazione, ti invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi