è stato aggiunto con successo al carrello.

Carrello

Permette di risparmiare, rispettare l’ambiente e sviluppare la creatività. La logica del riutilizzo creativo oggi sta contagiando tutti. Una tendenza che offre nuova vita, rinnovate funzioni e valore estetico agli oggetti già usati. Non stupitevi quindi se vedrete in giro tavolini realizzati con i pallet, poltrone, vasi personalizzati, biciclette restaurate e lampadari creati con ombrelli o scolapasta. Sapete che anche le nostre bustine di tè possono essere riciclate in modo originale? Rimarrete sorpresi per quanti impieghi differenti possiamo trovargli!

Riciclo delle bustine di tè: soluzioni pratiche e sostenibili

Avete appena finito di sorseggiare il vostro tè. Fermi tutti, non buttate la bustina! Qui vi spieghiamo 5 modi per riutilizzarla:

 

  1. Fertilizzante per le vostre piante. Le bustine di tè sono ottime alleate per le vostre piante domestiche. Tenetele da parte ogni volta che berrete una tazza di tè, poi vi basterà mischiare alla terra del vaso il contenuto della bustina. Se invece la bustina è fatta di materiale organico, senza graffetta metallica, potete posizionarle direttamente sul fondo del vaso. Sembra che la teina favorisca la crescita più rapida di alcune piante. Provateci anche voi!

 

  1. Addio occhi gonfi. Posizionate sulle vostre palpebre due bustine di tè dopo averle lasciate in infusione e fatte raffreddare. Tenetele sugli occhi circa 15 minuti. Et voilà, rossori e rigonfiamenti spariranno come per magia. Per un effetto ancora maggiore, mettete le bustine in freezer prima di riutilizzarle.

 

  1. SOS scottature. Tenetelo bene a mente per questa estate, le bustine di tè possono alleviare il bruciore della pelle arrossata dopo un’eccessiva esposizione al sole. Bagnate le bustine e applicatele sulla zona da trattare, vi daranno sollievo e ridurrà la spelatura. Ottime anche contro le irritazioni, punture di insetti e piccole ferite.

 

  1. Assorbi-odori domestici. Non tutti lo sanno ma le bustine di tè usate e ormai asciutte hanno la stessa funzione del bicarbonato di sodio: assorbire i cattivi odori. Riporle nel frigorifero o nel vostro armadio sarà un ottimo rimedio. Certo, una sola bustina non basta: raccoglietene tante e inseritele in una scatola forata, sarà anche esteticamente più bella da vedere.

 

  1. Amanti di incensi e profumi per ambiente, drizzate le antenne. Anche le foglie di tè contenute nelle bustine possono essere bruciate per riempire l’aria delle loro fragranze e tenere lontane le temute zanzare, fastidiosissime durante l’estate. In particolare sono efficaci il tè nero oppure gli infusi che racchiudono limone, eucalipto, lavanda o rosmarino.

 

Avete visto in quanti modi potete riciclare le nostre bustine di tè? Scegliete il vostro blend preferito sul nostro sito e ricordatevi… tenete da parte la bustina!

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti per assicurarti la migliore esperienza di navigazione e per inviarti messaggi pubblicitari personalizzati. Per informazioni dettagliate sulla tipologia ed impiego dei cookie in questo sito web ed eventualmente negare il consenso alla loro installazione, ti invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi