0

Continua il nostro viaggio per il mondo alla scoperta delle tradizioni che si nascondono dietro il tè. Tra i rituali più antichi e ricchi di fascino non può mancare quello della Cina. Un profumo unico in cui antiche tradizioni si mischiano a note di modernità. Vi abbiamo incuriosito? Scoprite insieme a noi la cerimonia del tè cinese!

Tè cinese: tra storia e leggenda

La tradizione che lega la nostra amata bevanda alla Cina ha origini molto antiche, risalenti a circa 4.000 anni fa. La leggenda narra che il sovrano Yan Di fosse rimasto avvelenato fu magicamente curato da una goccia di acqua proveniente da una pianta di tè. Proprio per questo il suo consumo è stato per lungo tempo legato a finalità terapeutiche.

La diffusione come bevanda da degustazione risale invece alla dinastia Tang e proprio sotto questo imperatore nascono le tradizionali case del tè dove i nobili si riunivano per trascorrere momenti di svago, sorseggiando il tradizionale infuso.

Il tè ha avuto quindi una grande influenza sullo sviluppo della cultura cinese, tanto che il suo consumo è sempre stato sinonimo di moralità personale ed educazione superiore. In tutti i momenti famigliari importanti il tè è protagonista, rigorosamente servito dai più giovani agli anziani. In occasione dei matrimoni invecegli sposi si inginocchiano davanti ai genitori offrendo loro del tè, simbolo di incontro tra le famiglie dei futuri coniugi.

Diverse tipologie, un unico rituale

Moltissime sono le caratteristiche che rendono ogni variante unica e speciale, prima fra tutte il processo di lavorazione delle foglie. In Cina se ne distinguono sei diverse tipologie: il tè verde Lucha, il tè giallo Huangcha, il tè bianco Baicha, il tè nero Heicha, il tè oolong Qingcha e infine il tè rosso Hongcha.

Ma come si svolge il rito del tè cinese?

  • Versate un po’ di polvere di tè in una teiera, utilizzando un apposito cucchiaio in bamboo.
  • Aggiungete l’acqua riscaldata alla temperatura più indicata a seconda della varietà di tè riempiendo la teiera fino a metà.
  • Fate ruotare il liquido e versatelo nelle tazze andando ad eliminare eventuali impurità.
  • Riempite nuovamente la teiera e lasciate in infusione.
  • Intanto che il contenuto si prepara a spigionare tutto il suo aroma, eliminate l’acqua precedentemente versata e sostituitela con il nuovo infuso, mescolando con movimenti circolari in modo da distribuirlo in parti uguali in ogni recipiente.

Ora siamo davvero pronti per apprezzare il vero gusto del rituale del tè cinese! La buona notizia è che per impararne l’arte non occorre andare in Cina. Ne perderemo un po’ in magia, è vero, ma con pochi accorgimenti potete ricreare una cerimonia per servire il vostro infuso preferito. Fatene la scorta sul nostro sito!

Commenta

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti per assicurarti la migliore esperienza di navigazione e per inviarti messaggi pubblicitari personalizzati. Per informazioni dettagliate sulla tipologia ed impiego dei cookie in questo sito web ed eventualmente negare il consenso alla loro installazione, ti invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni". Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi