0

Il tè freddo è una delle nostre bevande preferite per l’estate. Anche a voi capita di rimanere davanti all’anta aperta del frigorifero in cerca di qualcosa di dissetante da bere? Beh, che sia alla pesca o al limone, lui ci deve essere sempre.

Ma come prepararlo a casa? Per una bevanda fai da te (che non diventi sgradevole dopo pochi giorni) vi sveliamo qualche trucchetto. D’altronde il segreto sta tutto nella tecnica, nata in Giappone ben 5000 anni fa.

Pronti a scoprire insieme storia e curiosità di questa versione super estiva del nostro tè? Andiamo!

tè freddo

L’estate non è ancora finita: è tempo di tè freddo!

Non serve volare in Oriente per conoscere la tecnica «kōridashi», vi basterà leggere qui sotto per sapere storia, curiosità e preparazione di questo nostro grande amico estivo.

Un po’ di storia in Italia e nel mondo

Le prime ricette scritte e stampate risalgono intorno alla metà del 1800, quando il fisico britannico Michael Faraday inventò il ghiaccio artificiale. In pochissimo tempo, questa bevanda ha conquistato l’Europa e gli Stati Uniti (soprattutto nel sud), diffusissimo per combattere la cocente calura estiva.

Anche in Italia, il tè freddo ha un grande successo. Nelle case si preparano grandi brocche di tè a cui si aggiungeva il ghiaccio. Solo nel 1972 arrivano invece le bevande industriali aromatizzate al limone vendute nei supermercati in bicchieri e successivamente in bottiglia.

La tecnica giapponese <<kōridashi>>

Il rito del tè fa parte della cultura del Sol Levante in cui il tè freddo si prepara da tantissimi anni con la tecnica kōridashi. Volete imitare questo antichissimo rituale? Procuratevi la kyusu, la tipica teiera giapponese e inserite al suo interno il nostro tè verde Gunpowder in foglie con il ghiaccio. Una volta sciolti completamente i cubetti, il tè freddo alla kōridashi è pronto. A piacere potrete aggiungere erbe, spezie o radici.

I nostri 5 punti fondamentali per il tè freddo

Ecco invece i nostri passaggi fondamentali per preparare un litro di tè freddo ottimo anche dopo due giorni in frigorifero.

  1. Per prima cosa mettete a bollire 1 litro di acqua in un pentolino di acciaio con il coperchio
  2. Quando l’acqua bolle aggiungete 3 cucchiai di zucchero e ricoprite con il coperchio
  3. Spegnete il fuoco e aggiungete 3 bustine del vostro tè Everton preferito
  4. Se utilizzate il nostro tè in foglie filtratele bene dopo l’infusione
  5. Lasciate raffreddare il tè e trasferitelo in una bottiglia di vetro.

Questo il nostro procedimento per un perfetto tè freddo fatto in casa con infusione a caldo. Non ci manca però nemmeno l’infusione a freddo con il nostro tè Tè Verde Freddo Limone, Lime e Curcuma. Qui dovrete solo mettere 6-7 bustine in un litro d’acqua fredda e lasciare in infusione per 7-10 minuti.

Cosa ne dite? Ora davanti all’anta del frigorifero saprete già cosa bere 😉

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti per assicurarti la migliore esperienza di navigazione e per inviarti messaggi pubblicitari personalizzati. Per informazioni dettagliate sulla tipologia ed impiego dei cookie in questo sito web ed eventualmente negare il consenso alla loro installazione, ti invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni". Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi